IMG_4804.jpg

LO SHIATSU 

Lo Shiatsu è rivolto a favorire il libero fluire del QI/Ki, principio base unitario di tutti i fenomeni naturali compreso l’essere umano. Il Qi/Ki si manifesta e viene percepito sia come funzione che come forma. Qi/Ki viene comunemente tradotto in italiano con il termine “energia”.  


Lo Shiatsu  agisce sul corpo del ricevente mediante pressioni perpendicolari, mantenute e costanti portate con la mano, il gomito e il ginocchio. La pressione viene effettuata sulla rete dei meridiani, aree e punti che costituiscono la struttura energetica dell’essere umano. La concezione di struttura energetica dell’essere umano, codificata dalla medicina tradizionale cinese è patrimonio di tutte le tradizioni estremo-orientali, è la radice da cui lo Shiatsu nasce e si sviluppa. 


Lo Shiatsu favorisce attività di armonizzazione del Qi/Ki nell’essere umano unitariamente inteso, concorrendo alla prevenzione di condizioni energetiche disarmoniche o alla trasformazione delle disarmonie già in atto. Ciò significa creare le condizioni per cui l’individuo possa armonizzare la sua natura interna e la sua relazione con l’ambiente esterno.

Lo Shiatsu si occupa delle condizioni di benessere e di disagio dell’essere umano in termini concettuali e relazionali differenti ed autonomi da quelli utilizzati dalla cultura medico-occidentale di questo secolo, ed è quindi estraneo a concetti di “malattia” e “terapia” come correntemente intesi. 


Lo Shiatsu si è diffuso in occidente a partire dagli anni Settanta. E’ parte integrante di una realtà culturale specifica che considera la salute non solo come mantenimento delle funzioni vitali, ma come percorso crescita personale. In realtà è praticato da migliaia di operatori che attraverso il loro lavoro hanno ampiamente dimostrato la sua applicabilità su persone di ogni tipo, senza distinzione di età e di condizione. 


L’operatore Shiatsu opera secondo sequenze e modalità relative alla particolare struttura e situazione energetica del ricevente, valuta le condizioni del Qi/Ki e ne facilita il flusso seguendo specifici criteri di riequilibrio energetico. L’operatore Shiatsu si forma in un iter pluriennale in cui l’acquisizione degli elementi tecnici, teorici e percettivi sono strettamente e costantemente legati alla pratica.  


La formazione professionale dell’operatore Shiatsu è originale ed autonoma. E’ prodotta dalla compresenza di specifici elementi tecnici e culturali che sono oggi patrimonio soltanto di coloro che fanno ricerca costante in questo campo e che praticano tale professione. 


Negli ultimi decenni la tecnologia nel campo della guarigione ha compiuto enormi progressi. La computerizzazione, le apparecchiature elettroniche e le tecnologie meccaniche di ultima generazione, hanno introdotto importati miglioramenti nel campo sanitario. Tuttavia, più si impiega la tecnologia nelle tecniche di guarigione, più si ha il bisogno del contatto fisico delle mani. Lo Shiatsu arriva al momento giusto e nella sua forma migliore per far fronte a questo fenomeno. Il fatto di toccare altri esseri umani, crea una comunicazione non verbale, un’estrema armonia, un profondo senso di serenità e di pace tra colui che da e colui che riceve. Lo shiatsu può quindi diventare lo strumento per creare armonia, serenità, pace e amore.Coloro che scelgono lo Shiatsu, non lo fanno per i motivi sopra citati, ma principalmente  per sviluppare un processo di crescita individuale e di profonda consapevolezza.